Regolamento

 

Il Regolamento trascritto in queste pagine web è una parte di quello formalmente adottato dall'Associazione Culturale FAMALEONIS, a norma di Statuto.

Tutti i membri effettivi, così come gli ospiti e i collaboratori, sono tenuti a rispettarlo in ogni sua parte durante gli eventi e le altre attività ai quali essi prendono parte sotto il nome dell'Associazione.

Non trattandosi di una semplice "traccia indicativa", come talvolta accade in altre realtà del settore, NON sono ammessi adattamenti arbitrari verso le prescrizioni in esso contenute.

Il Regolamento esiste affinchè ciascuno possa comprendere con chiarezza il nostro modo di intendere e vivere la Ricostruzione Storica: questo perchè crediamo fermamente che condivisione degli scopi e serietà d'intenti vengano prima di ogni altro requisito.

RICOSTRUZIONE: CANONI DI BASE

Qualsiasi manufatto, a prescindere dall'uso personale o comune, sia esso costituito da mobilio, abbigliamento o equipaggiamento, deve essere riprodotto partendo da solide fonti documentarie (immagini, testi, reperti).

L'effettiva funzionalità di ogni dotazione ed il contesto nel quale essa è inserita contribuiscono a rendere pienamente credibile la Ricostruzione Storica che nello specifico si vuole proporre: per questo motivo, curare ogni singolo dettaglio è assolutamente fondamentale!

Vi sono alcuni principi di base da non dimenticare prima di realizzare o acquistare un manufatto:

è necessario condurre una ricerca il più possibile ampia e accurata in merito ai materiali e alle tecniche costruttive da impiegare in fase di riproduzione, restando aderenti all'arco temporale di riferimento 1465-1495;

allo stesso modo, l'area geografica è di importanza decisiva per caratterizzare adeguatamente la tipologia del manufatto: in primis si deve accertarne la presenza (anche per importazione) sul suolo italiano quindi, per quanto possibile, è opportuno tentare di restringere ulteriormente il campo di ricerca a livello regionale.

ATTENZIONE: nel caso di dotazione ad uso personale, qualora vi siano dubbi è bene richiedere la consulenza dei membri, i quali potrebbero già disporre di documentazione utile o comunque fornire il loro aiuto per il suo reperimento.

Se si tratta di una dotazione ad uso comune, prima di procedere alla sua realizzazione o all'acquisto, è sempre obbligatoria l'autorizzazione del Presidente, rilasciata previa consultazione del Consiglio Direttivo.